Gli NFT sono un fenomeno nuovo e interessante. In circolazione già dal 2014, sono asset digitali unici che vengono acquistati e venduti online utilizzando criptovalute.

Cosa significa NFT
NFT è la sigla di “non-fungible token” ovvero token non fungibile. Innanzitutto, cosa significa non fungibile? “Fungibile” è un termine economico che si riferisce a un bene o un asset che può essere scambiato con un altro bene o un altro asset di pari valore. Ad esempio, una banconota è fungibile perché può essere facilmente scambiata con un’altra banconota dello stesso valore.
Se un bene non è fungibile, significa che non può essere scambiato con un bene del medesimo valore.

Come funzionano
Gli NFT vengono comprati e venduti usando criptovalute come bitcoin ed ethereum, ma non sono criptovalute. Queste ultime, infatti, sono fungibili, come i dollari e ogni altro tipo di valuta. Se scambi un bitcoin con un altro bitcoin, entrambi avranno sempre lo stesso valore e dopo aver effettuato lo scambio avrai un bitcoin. Poiché gli NFT sono unici, non hanno un valore equivalente se non quello che il mercato è disposto a pagare.

Esistono diversi tipi di NFT (ogni tipo di asset digitale). Ecco una lista di esempi:

  • Opere d’arte
  • Tweet
  • GIF
  • Canzoni
  • Acquisti in-game
  • Saggi
  • Nomi di dominio

NFT: come funzionano e come investire
I token sono considerati una vera evoluzione nel mondo dell’arte digitale, un metodo unico che permette di acquistare e vendere file digitali anche per milioni di dollari, come il recente tweet venduto per 3 milioni di dollari. Si, hai capito bene, un singolo tweet è stato venduto a questo prezzo. L’acquisto di un’opera d’arte con NFT non rappresenta l’acquisto dell’opera in sè, ma ne garantisce la rivendicazione di un diritto. Lo Smart Contract è lo strumento attraverso cui è possibile verificare l’esecuzione di un contratto, e quindi l’acquisto dell’opera, da parte di un individuo.

Come investire
Gli NFT possono essere considerati come degli investimenti, al pari di dipinti, sculture e così via. Nell’ultimo anno sono diversi i siti web nati per scambiare le opere d’arte, che si basano su diverse piattaforme blockchain e rappresentano dei veri e propri marketplace di token. Esistono marketplace per ogni “settore di riferimento”, quelli generali che comprendono di tutto e quelli specializzati in determinati sport, arte, musica e quant’altro. L’acquisto dei file digitali avviene, in generale, attraverso delle operazioni crittografate ed è necessario che l’investitore sia in possesso di criptovalute e di una blockchain.

Vi segnaliamo una delle piattaforme più utilizzate per la creazione e l’acquisto di NFT che è Opensea.